MARIA IOVINE

Dopo gli studi all'Università di Salerno, segue il corso di montaggio del Centro Sperimentale di Cinematografia e inizia la sua carriera come assistente al montaggio di Esmeralda Calabria, Clelio Benevento e Valentina Girodo. Da sempre impegnata nelle tematiche dell’universo femminile, nel 2005 realizza il progetto audiovisivo Original Sin, per il quale nel 2018 è riconosciuta tra i 100 Creativi della Regione Lazio e vince il premio “Innovazione: Sostantivo Femminile”. Il percorso autoriale continua in parallelo all’attività di montatrice. Nel 2017 vince il premio Zavattini per il soggetto del cortometraggio “In Her Shoes”, da lei diretto, che riceverà numerosi premi e menzioni speciali. Nel 2019 vince il concorso per corti italiani di MoliseCinema. Attualmente lavora alla realizzazione di un documentario sull'atleta paraolimpica Veronica Yoko Plebani.

Edizione festival: