Metamorphosis - incontro con i centri Sprar del Molise

Regia di Simone D’Angelo
Regia Teatrale di Alessandra Beneduce

La spirale del malvagio diviene quasi un inno spietato alla follia, il tragico volto di un io che, potenzialmente, serpeggia in ciascuno di noi. E così, nel continuo gioco delle parti, vittime e carnefici assumono - ora l'uno ora l'altro - le sembianze dell'arroganza, del disprezzo, dell'intolleranza, dell'umiliazione, dello spasmo violento che ghettizza, costringe e uccide. La speranza è quella tracciata dalla protagonista del film: sognare un mare di svariati colori che unendosi danno forma ad un'opera meravigliosa, che si unisce per abbattere muri

Simone D’Angelo è regista, fotografo e montatore. Nato a Castelmauro nel 1974, si avvicina alla fotografia già da piccolissimo. Dal 1994 si occupa di produzioni video, portando avanti la sua formazione con una decisa direzione verso il cinema. Dal 2003 ha realizzato 8 cortometraggi: La giara, Radici al sole, Saperi e sapori di un tempo, Lu matrimonio de Rosa e Ruccucc 2009, Più lèggere più leggère 2012, On|Off 2013, Sudèst 2014, Metamorphosis 2015. 

Data: 
Domenica, 26 Luglio, 2015 - 15:45

Edizione festival: